Un 51enne di nazionalità filippina è stato trovato morto nel parcheggio dello stadio di Padova: sarebbe stato ucciso a colpi di katana. Nel pomeriggio di ieri la Polizia ha fermato un uomo, sospettato del delitto

Ucciso a colpi di katana e poi abbandonato nel parcheggio dello stadio. Orrore a Padova per un efferato delitto scoperto ieri, giovedì 5 luglio, presso lo stadio Euganeo. Il corpo un immigrato filippino di 51 anni, con regolare permesso di soggiorno, è stato rivenuto senza vita trafitto da numerosi fendenti di arma da taglio. Secondo la Polizia, intervenuta per i rilievi, il brutale omicidio sarebbe stato compiuto con una katana.

Nei pressi del luogo dove è stato ritrovato il cadavere è stata individuata anche la vettura del presunto omicida. La polizia indaga nella vita della vittima per cercare di risalire al suo omicida. Il quotidiano locale PadovaOggi scrive che alcuni passanti hanno assistito a un litigio tra due persone, viste mentre si aggredivano sul luogo del delitto con delle armi. Sono stati gli stessi passanti a chiamare poi la polizia.

Nel pomeriggio di ieri gli agenti della squadra mobile di Padova hanno fermato un uomo, sospettato del delitto.  Si tratterebbe di un  connazionale della vittima. Non lontane da un’automobile sospettata di essere quella utilizzata dal killer, sono state trovate almeno due armi compatibili con le ferite inferte. La Polizia Scientifica ha perimetrato un’area di parcheggio in via Sacharov,  in cui sembra sia stata abbandonata l’auto usata dall’assassino per scappare.

Tutte le notizie di cronaca nera

Categories: cronaca nera News